giovedì 10 marzo 2016

Lo SPOGLIARELLO e la festa delle DONNE



Il rito dello spogliarello maschile ha sicuramente contribuito a sedimentare, negli anni, l’illusione che la parità fra uomini e donne sia stata del tutto raggiunta e che le italiane siano autonome, spregiudicate, emancipate. Se si divertono a partecipare a uno strip maschile, vorrà dire che sono proprio come gli uomini, no?

Illusione che sono innanzi tutto le donne a coltivare e difendere: vanno alla festina con strip, mettono una banconota da cinque euro negli slip dello strip-man di turno, ridono come matte fra loro, toccano lo spogliarellista, si fanno toccare e c’è pure chi va oltre, se se lo può permettere. Col che dimenticano, per una sera, di essere pagate meno del collega di pari grado, di non aver mai fatto carriera, di non avere figli perché l’asilo costa troppo o non c’è, di avere un marito che, al contrario, fa sempre tutto quello che gli pare e piace.

Siamo veramente sicure che lo spogliarello sia per noi donne un divertimento sincero, un divertimento che ci rappresenta, che ci rappresenta in questo giorno di commemorazione di donne che hanno combattuto per il loro valore?
La donna in questo modo cerca di festeggiarsi vendicando lunghi anni di sopruso maschile, facendo lei stessa all’uomo quello che criticava di subire da questi.
E’ vero che le donne della fabbrica di cotone combattevano contro il sopruso dell’uomo, ma il loro intento non era quello di fare agli uomini quello che stavano subendo loro, l’intento era di far comprendere i loro diritti. Mi sembra infatti un controsenso cercare di far comprendere all’uomo che non siamo oggetti comportandoci come lui appena ne abbiamo l’occasione.



Sicuramente in questo modo si dà un messaggio sbagliato, il messaggio non è più “non sono un oggetto”, ma “non sono solo io un oggetto”. E’ come se la donna cercasse pariteticità non nel non essere un oggetto, ma nel fare diventare l’uomo un oggetto. Insomma, stiamo forse puntando ad un mondo fatto di oggetti piuttosto che di persone? Effettivamente guardando le pubblicità degli ultimi tempi e la tipologia di prodotti che sta prendendo piede sul mercato, forse la risposta è proprio sì!

L’uomo forse sta cadendo nella trappola trasformandosi anche lui in oggetto sessuale (e non), ma in questo modo noi cosa ci stiamo guadagnando? Stiamo forse crescendo? O piuttosto stiamo aspettando che l’uomo ci raggiunga dove abbiamo deciso di rimanere?

Cercando vendetta sull’uomo, trasformandolo in oggetto, ci stiamo allontanando ulteriormente dal ruolo dignitoso che ci compete, perché non è certo nel dimostrare mancanza di rispetto all’altro sesso che aumenteremo il rispetto che questo ha per noi, ma piuttosto mostrando realmente rispetto in noi stesse, cosa che davvero raramente si vede fare alle donne: basta girare tra le foto di facebook.
Quindi per quanto riguarda l’8 marzo, se la nostra volontà è semplicemente quella di divertirci con un “buon” spogliarello maschile, dovremmo realmente riflettere se questo veramente ci diverta, o se stiamo piuttosto cercando di scimmiottare l’uomo per sentirci al suo pari.
Forse dovremmo comprendere che essere alla pari non vuol dire essere uguali, o avere gli stessi gusti. E’ innegabile infatti che i gusti in fatto di piacere/divertimento sessuale, vuoi per cultura, vuoi per psico-fisicità, siano decisamente diversi, ma per fortuna complementari. Infatti così come all’uomo piace guardare e trova eccitamento in questo, la donna invece ama essere guardata con passione. Probabilmente una donna in cerca di emozioni forti il giorno della sua festa dovrebbe optare per una serata dove essa sia al centro dell’attenzione di uno, o se preferisce più uomini, che la guardino con particolare trasporto emozionale, ovviamente rispettando il concetto che ha di se stessa e nel rispetto del suo corpo, dei suoi valori e della sua mentalità.



Abbiamo creato un SITO
per Leggere Le Imago
Poni una Domanda
e Premi il Bottone il
Sito Scegliera' una Risposta a Random
Tra le Carte che Compongono il Mazzo
BUON DIVERTIMENTO
gratis

PER TABLET E PC

LE IMAGO
.

 ANCHE

PER CELLULARE


NON SI SCARICA NIENTE
TUTTO GRATIS


DOMANDA
CLIK
E
RISPOSTA

FAI VOLARE LA FANTASIA 
NON FARTI RUBARE IL TEMPO
 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO .
 MUNDIMAGO
http://www.mundimago.org/
.

.

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog a prezzi modici visita: www.cipiri.com .

Elenco blog AMICI

  • Lavoro alla Camera dei Deputati - * Quanto si guadagna e cosa fare per essere assunti .* *Nuove assunzioni alla Camera dei Deputati: * *tutto **quello che c'è da sapere* * per non farsi tr...
    1 settimana fa
  • Stefano Rodotà, grazie professore - Le abbiamo voluto bene come a un padre Si dice “padri della patria” per indicare chi ha fatto da guida. Salutando Stefano Rodotà, dobbiamo dire addio a u...
    3 giorni fa
  • Salviamo gli Oceani dalla Plastica - Salviamo gli Oceani - Basta plastica ! Entro il 2050, negli oceani ci sarà più plastica che pesci. È una vergogna. Metà della plastica la usiamo una vol...
    3 settimane fa
  • Gli Occhi sono lo Specchio dell’Anima - «Gli occhi – dice il proverbio – sono lo specchio dell’anima». L’esperienza ci dice che è una frasi di una profonda verità. Spesso (non sempre, ovviame...
    4 settimane fa
  • La SCHIAVITÙ dal WEB - *MOLTEPLICITÀ e DISSOLUZIONE* Lo dico per l’ennesima volta: la filosofia del pensiero plurale non ha niente a che fare con il relativismo e con lo sce...
    2 giorni fa
  • MAGNESIO - MAGNESIO: il minerale che aiuta a curare quasi tutto E’ lo scarto del sale, ma è indispensabile per l’attività di oltre 300 enzimi e svolge un ruolo fonda...
    3 settimane fa