martedì 29 giugno 2010

Golosello

Golosello

Su un treno per Venezia viaggiano, affiancati, un distinto signore che sta leggendo il giornale e una sventolona bionda con minigonna ascellare.
All`ingresso di una galleria, l`uomo perde ogni inibizione e mette una mano sul ginocchio della biondona. Lei si avvicina e gli sussurra all`orecchio: `Golosello`
Lui, eccitatissimo per il complimento, non sta più nella pelle e le mette una mano sulla coscia.
Lei si avvicina, lo accarezza e gli dice ancora: `Golosello`
Lui ormai ha perso la testa e, sicuro delle intenzioni della donna, parte spedito: mette una mano tra le cosce ma, allibito, la ritrae immediatamente.
E lei, ad alta voce:
-`O benedeto fiol, te ghe l`ho dito fin da subito che g`ho l`osello!`-.



. Vuoi essere sexy? Clicca qui! Sexylingerielasvegas . Bookmark and Share

lunedì 28 giugno 2010

COSA SUCCEDE QUANDO RIDIAMO


Uomini allo specchio

. Vuoi essere sexy? Clicca qui! Sexylingerielasvegas .
 .


UNA RISATA
LA RISATA E IL RISO NON SONO DELLE SEMPLICI REAZIONI DI CARATTERE NERVOSO, MA RACCOLGONO UNA RISPOSTA EMOTIVA PIU' COMPLESSA DELLA NOSTRA MENTE!
DA PREMETTERE CHE LA RISATA E' UNA REAZIONE ESCLUSIVA DELL' UOMO
(GLI ANIMALI NON RIDONO MA MANIFESTANO LA GIOIA E IL DIVERTIMENTO IN ALTRI MODI)..
-

COSA SUCCEDE QUANDO RIDIAMO?

IL NOSTRO CORPO REAGISCE ALLO STIMOLO DELLA RISATA IN MANIERA QUASI AUTOMATICO.. SI GETTA LA TESTA ALL'INDIETRO.. IL COLLO E L'ADDOME SI TENDE E POI ESPLODE DALLA BOCCA UN SUONO REGOLARE, POI SI RIPRENDE FIATO, LA BOCCA E LE MANDIBOLE CI FANNO MALE E GLI OCCHI SI ARROSSISCONO FINO A LACRIMARE DI GIOIA!




LA RISATA CONTAGIOSA



E' SOLA UN' IPOTESI MA FORSE RENDE A SPIEGARCI ,CHE GLI ESSERE UMANI DETENGONO UN PICCOLO "RADAR UDITIVO, UN CIRCUITO NEURONALE CHE RISPONDE UNICAMENTE ALLA RISATA. UN'ALTRA UNICITA' DELLA RISATA E' CHE LA STESSA NON VIENE MAI INTERCALATA IN UN DISCORSO MA SI TENDE A RIDERE ALLA FINE DELLE FRASI.

. .
Bookmark and Share



.

Una ballerina di lapdance ....


.
.
Una ballerina di lapdance e spogliarellista ha appena compiuto i 50 anni ma non ne vuole sapere di smettere di lavorare. Allora decide di recarsi da un chirurgo plastico:
- Dottore, io ho appena compiuto 50 anni, ma il mio lavoro è un lavoro in cui devo mostrarmi al pubblico e vorrei essere più in forma possibile. Come si può fare?
- Signora, non si preoccupi. Sono l'unico in Italia ad eseguire un sistema completo di chirurgia plastica. Un intervento che avrà effetto su tutta la sua cute. Si fidi di me!
La donna è entusiasta della risposta del medico e si sottopone, senza esitazione, all'intervento chirurgico.
Appena svegliata dall'anestesia si trova di fronte il medico:
- Allora signora, come va? Vuole uno specchio per vedere che capolavoro?
La donna annuisce e si ammira nello specchio incredula:
- Ma dottore... sembro una ragazzina e non ho nemmeno un po' di gonfiore tipico del post-operatorio, come è possibile?
- Signora, come le avevo detto è un nuovo tipo di intervento chirurgico. Se prova a sentire, dietro le orecchie le ho applicato due viti. Se nota segni di cedimento, basterà che dia un paio di giri alle viti e tutto tornerà miracolosamente come prima! Ma proceda sempre con moderazione...
- Dottore, ma lei è un genio. Non vedo l'ora di ricominciare a lavorare. Mi sento come rinata!!!
La donna si ripresenta dopo circa un anno dal dottore, decisamente innervosita:
- Dottore, mi aveva promesso che sarei rimasta sempre giovane con il suo sistema! Ma guardi qui che borse sotto gli occhi che mi sono venute!!!
Il dottore la fa spogliare e commenta:
- Signora, lei ha esagerato con le viti! Intanto quelle non sono borse sotto gli occhi, ma sono le tette. E poi se continua così le viene su pure la barba!!!

.

leggi anche 



NON AFFIDARTI A DEI CIARLATANI GIOCA  LE TUE CARTE 

http://www.mundimago.org/carte.html


.

. Bookmark and Share

sabato 26 giugno 2010

ormoni femminili ...





. Vuoi essere sexy? Clicca qui! Sexylingerielasvegas .

Lo scorso week-end si discuteva con un amico di birre.
E' saltato fuori che la birra contiene una grossa quantita di ormoni femminili!
Dopo averlo preso un po' in giro, per la quello che aveva sostenuto, ci ha comunque convinto a verificare il fatto.
Così ci siamo ciucciati una ventina di birre a testa, questo esclusivamente per scopi scientifici e di ricerca.

Il risultato è stato addirittura stupefacente!

Infatti al termine dei 20 giri e successo che:
- Eravamo ingrassati.
- Si parlava tantissimo per non dire nulla.
- Avevamo difficoltà nella guida.
- Ci era impossibile effettuare il benché minimo e semplice ragionamento.
- Ci si rifiutava di ammettere di avere torto anche se l'evidenza lo dimostrava ampiamente.
- E per coronare il tutto si andava in bagno ogni 5 minuti e per di più tutti assieme.

Crediamo che sia inutile spingere oltre quest'esperienza. Confermiamo che la birra contiene inconfutabilmente ormoni femminili.

BARZELLETTA MASKILISTA

BachecaWeb . Bookmark and Share

Una professoressa universitaria ....

Una professoressa universitaria stava terminando di dare le ultime informazioni ai suoi alunni sull'esame finale che avrebbero fatto il giorno seguente.
Terminò dicendo che non ci sarebbero state scuse per chi non avesse partecipato all'esame, a meno che non si fosse trattato di un incidente grave, infermità o morte di un qualche parente prossimo.
Un tipo spiritoso che stava seduto in fondo all'aula domandò con una certa aria di cinismo:
- Tra questi motivi giustificanti, possiamo includere la stanchezza estrema per attività sessuale?
L'aula scoppiò a ridere mentre la professoressa aspettava pazientemente che l'uditorio si calmasse. Quindi, mirò al pagliaccio e gli rispose:
- Questo non è un motivo di giustifica. Poiché la prova sarà di tipo test, può venire e scrivere con l'altra mano... o può rispondere in piedi, se non può sedersi...



. Vuoi essere sexy? Clicca qui! Sexylingerielasvegas . . Bookmark and Share

giovedì 24 giugno 2010

ALKUNE CORTINE

.



Il maggiordomo, con aria compassata, mentre apre la porta:
- Da dove viene quel coglione del signor Conte?
- Dalla Amplifon, caro Gregorio. Sono appena andato a comprare un apparecchio acustico...


Una vecchia signora dice al marito:
- Caro, dopo tanti anni di matrimonio devo confessarti una cosa: ogni volta che facevamo l'amore pensavo a Cary Grant...
E il marito:
- Confessione per confessione: anch'io!

Un signore anziano è in punto di morte e la moglie è al suo capezzale. Ad un tratto, dopo giorni senza dire una parola esclama:
- Maria ti prego ormai io sto morendo, dimmi, mi hai mai fatto le corna?
La moglie presa alla sprovvista lo guarda e gli dice:
- E... se poi non muori?


Un ragazzino incrocia un anziano e gli dice:
- Brutta cosa la vecchiaia, eh, nonno?!?
Al che il simpatico vecchietto gli risponde:
- Si, figlio mio, ti auguro di non doverci mai arrivare!


BachecaWeb . Bookmark and Share

mercoledì 16 giugno 2010

BLOG DI CIPIRI: Mondiali Sudafrica 2010 - Tutti contro le vuvuzela! -




BLOG DI CIPIRI: Mondiali Sudafrica 2010



Sudafrica Mondiali 2010 . Tutti contro le vuvuzela! Ascolta il suono – Cos’è quel fastidioso ronzio che fuoriesce dall’apparecchio televisivo mentre guardiamo le partite in tv dei Mondiali 2010? Non è un difetto del sistema audio, ma sono le vuvuzela, fastidiosissime trombette per il tifo da stadio, a quanto pare tipicamente sudafricane. E pare che queste vuvuzela stiano diventando l’incubo non solo di spettatori in Sudafrica e giornalisti inviati in Sudafrica al seguito dei Mondiali 2010, ma stanno infastidendo anche i telespettatori che guardano comodamente dal divano alle rispettive latitudini di appartenenza le partite. Ed è notizia di poco fa che sarebbe partita una campagna mediatica contro le vuvuzela. E la protesta ha già coinvolto il più grande dei social network, ovvero Facebook.


Sudafrica Mondiali 2010 – “Vuvuzela – Resto del Mondo” – Se ogni cittadino del mondo tifa per la propria nazione, è come se si fosse creata un’unica grande squadra “mondiale” contro l’insopportabile rumore (sentito dalla tv un fastidioso ronzio), delle vuvuzela. I primi a lamentarsi e ad aprire la campagna mediatica contro le vuvuzela, riporta il sito Quomedia, sono stati i giornalisti inglesi della BBC subissati dalle proteste degli utenti britannici. I tecnici del network pubblico d’Oltremanica stanno studiando il problema, provando ad abbassare le frequenze audio dei microfoni presenti negli stadi durante le gare, rinforzando invece il volume del commento tecnico. Ovviamente contraria l’organizzazione dei Mondiali 2010, che considera l’uso della vuvuzela una consuetudine tipica del Sudafrica e che quindi ha chiesto a tutto il mondo di abbracciare una tradizione culturale del Paese ospitante il Campionato del Mondo. E attenzione, perché il suono delle vuvuzela sta per sbarcare sui telefonini, Android e iPhone sono pronti per il “fischio” d’inizio.


Amore e odio per la vuvuzela

Ampiamente criticata, ma anche amata da tanti: la vuvuzela, simbolo del Mondiale di Calcio 2010.


La vuvuzela, o anche lepatata, è una trombetta lunga un metro. Soffiandoci dentro produce un suono mononota (Si bemolle), simile al barrito degli elefanti. E' uno strumento tipico sudafricano, comunemente usata negli stadi dai tifosi di calcio, diventata improvvisamente molto famosa e anche molto contestata in occasione di questi attuali Mondiali 2010.
Originariamente era fatta di latta, oggi è largamente diffusa la versione di plastica. Sembra che il nome sia onomatopeico, ovvero che richiami il suono che produce, una sorta di "vuvu". Oppure un'altra versione è che derivi dal termine popolare zulu con cui si chiama la doccia, quindi in relazione alla sua forma.
Perché questo strumento ludico e apparentemente innocuo è salito alla ribalta della cronaca? Proprio perché in tanti condannano il suo suono e il suo utilizzo durante le Tifosi sudafricani con vuvuzelaspartite di calcio. In effetti può essere fastidioso, sia per i tifosi sugli spalti, che per i telespettatori, che addirittura per i giocatori in campo. La FIFA aveva preso in considerazione di non permetterne l'uso negli stadi durante questi Mondiali in Sudafrica, salvo poi concederlo. Questo perché precedentemente la vuvuzela produceva un suono di 127 decibel, mentre il nuovo attuale modello sembra ne produca soltanto intorno ai 100.
Se suonata ininterrottamente per l'intera durata della partita e da tanti spettatori contemporaneamente, in effetti il risultato è un rumore di fondo decisamente fastidioso, paragonato di volta in volta a "una carica di elefanti rumorosi", "un'invasione di locuste", "una motosega" o "uno sciame di api arrabbiate". Di certo paragoni poco simpatici, anzi quasi inquietanti.
La cosa particolare è che quando vengono inquadrati gli spettatori sugli spalti viene da chiedersi da dove arrivi questo stressante ronzio, perché nessuno sembra avere in mano lo strumento, ma soltanto bandiere, cappelli colorati e altri ovvi accessori da tifosi standard. Si vedono però diversi bambini o ragazzini con cuffie radio alle orecchie, probabilmente messe dai genitori per difenderli dal frastuono assordante, eccessivamente elevato per i più piccoli. E sembra che i più adulti corrano al riparo con i classici tappi alle orecchie. Qualcuno suppone addirittura che il fastidioso e continuo ronzio sia propagato tramite altoparlanti. Sarà poi vero?
C'è però anche una parte di pubblico e di giornalisti che difende le vuvuzelas, poiché le considera un tratto caratteristico del Paese che ospita i Campionati Mondiali, una peculiarità strettamente legata al calcio sudafricano che non deve essere eliminata poiché dà una particolare atmosfera alle partite. Di sicuro il folklore locale non è giusto che sia eliminato e che sia soppresso il modo di tifare dei supporters sudafricani, va rispettata la loro abitudine e la loro tradizione.
Vuvuzelas su un banchetto ambulante
Di sicuro le vuvuzelas, amate o odiate, sono di gran moda. Sembra sia diventato un gadget criticato, ma irrinunciabile. Difficilmente chi andrà in Sudafrica per i Mondiali non tornerà con questo "musicale" souvenir nella valigia. E anche chi Vuvuzelas decoraterimane a casa può trovare comunemente nei supermercati di tutto il mondo copie più o meno simili all'originale.
Venditori di strada aggiungono questo oggetto alle varie magliette, cappellini, fascie e bandiere. E c'è chi ha pensato a incrementare gli incassi vendendo il rumoroso strumento e in più i già citati tappi per le orecchie: il guaio e il rimedio insieme. Su internet sono sbocciati siti ovunque che vendono vuvuzelas colorate in mille modi e anche personalizzate. E c'è anche chi ha studiato un software che permette una gara al soffio virtuale più lungo, per gli amanti di questo strumento.
Così come c'è chi ha pensato anche a chi non lo sopporta e ha prodotto un Anti Vuvuzela Filter, ovvero un file MP3, acquistabile online, che va riprodotto con un normale stereo o lettore, messo accanto alla tv durante la partita. Sembra che il suono riprodotto, essendo in fase invertita rispetto al ronzio della vuvuzela, permetta di cancellarne il rumore.
Probabilmente sarà difficile eliminare questa croce e delizia perché, nel bene e nel male, sono davvero una particolarità unica dei Mondiali di Calcio sudafricani 2010.


. .
Bookmark and Share

Re Artù rientrando al castello

. Vuoi essere sexy? Clicca qui! Sexylingerielasvegas .

Un giorno Re Artù rientrando al castello, mentre cavalcava nel bosco, notò una grande scritta gialla fatta sul manto nevoso. Con suo sommo stupore lesse "Amo Ginevra". Su tutte le furie chiamò Mago Merlino perché facesse indagini per sapere chi fosse l'insolente che aveva scritto simile frase.
Due giorni dopo Merlino chiede udienza al Re e con molto imbarazzo:
- Maestà due notizie, una peggio dell'altra. Ho fatto le dovute analisi ed indagini. Come Sua Maestà sospettava la scritta è stata fatta con l'urina e per di più con l'urina di Ser Lancillotto.
- E la seconda? - tuonò Re Artù, molto contrariato
- La seconda notizia, Maestà... è che la calligrafia corrisponde a quella di Ginevra!!!


BachecaWeb . Bookmark and Share

CONVOCATI DELLA NAZIONALE DEL GIAPPONE

.STANNO PER INIZIARE I MONDIALI DI CALCIO,ECCO I CONVOCATI DELLA NAZIONALE DEL GIAPPONE..

1. Tutiri Yoparo
2. Tiro Akatsodikane
3. Nishuno Mifreka
4. Sikuro Tesegno
5. Ken Mishtupishi
6. Motiro
7. Semitiri Mishibuto
8. Dinzaki Yosomeyo
9. Setiro Tifreko
10. Nakakata
11. Momo Teparotutto

In panchina:

12. Kissase Yoko
13. Yoko Poko Poko
14. Yoko Poi
15. Yokodimeno
16. Noyokomai
17. Yoko Poko Mayoko

Preparatore atletico:

Kakapoko Kifapokomoto

Allenatore:

Ariko Saki


. BachecaWeb . Bookmark and Share

la recluta Esposito

Al termine del corso di paracadutismo, la recluta Esposito, spaventata dall'imminente lancio, chiede all'istruttore:
- Serge'... che succede si 'o paracadute non s'arape?
L'istruttore, quindi, per l'ennesima volta spiega che oltre alla normale cordicella di sgancio, c'è anche un fibbia sulla schiena, che va eventualmente slacciata per consentire l'apertura del paracadute e che, ovviamente, sul terreno troverà una camionetta che lo riporterà al campo base. Ma Esposito, oramai preda della paura, insiste:
- E se 'a fibbia non funziona?
- Ora basta! - dice l'istruttore - Questo caso è rarissimo, ma se si verifica, c'è una terza cordicella, proprio sull'addome, che va tirata per atterrare in tutta sicurezza ed essere prelevati dalla camionetta per il ritorno al campo.
Esposito, dunque, momentaneamente tranquillizzato, si riproduce però nel suo repertorio di panico al momento del lancio.
Tanto che l'istruttore deve necessariamene spingerlo nel vuoto. Così il poverino si trova alle prese con tutte le cordicelle del suo paracadute. Tirata la prima, il paracadute non si apre... Sganciata la fibbia posteriore, il paracadute non si apre... tirata la cordicella sull'addome il paracadute non si apre! Esposito nel panico più totale, esclama:
- Quanto so' sfurtunato... vuò verè che arrivo abbascio e nun trovo manco 'a camionetta?



. Vuoi essere sexy? Clicca qui! Sexylingerielasvegas . . . Bookmark and Share

Un signore va dal medico e appare disperato

.Un signore va dal medico e appare disperato:
- Dottore, lei mi deve aiutare. Deve sapere che io sono sposato da trent'anni e ho sempre vissuto felice con mia moglie. Senonché, alcuni giorni fa, non sentendomi bene, sono tornato prima del solito a casa e ho trovato mia moglie a letto con un uomo. A questo punto mi sono lanciato verso il comodino per prendere la pistola ma mia moglie si è buttata ai piedi e mi fa: "Gennaro, ti prego, vai al bar, prendi un caffè, vedrai che ti passerà!". Ed io ho seguito il suo consiglio.
Il medico guarda il paziente e sta per intervenire quando lui prosegue:
- Abbia un po' di pazienza perché la storia non è finita. Insospettito, qualche giorno dopo, sono uscito volontariamente prima dall'ufficio e, tornato a casa, trovo mia moglie a letto con un altro uomo. Infuriato mi sono lanciato verso il comdoino, ho aperto il cassetto ma mia moglie si è nuovamente gettata ai miei piedi dicendo: "Gennaro, non lo fare. Hai due figli. Vai al bar. prendi un caffè e vedrai che ti passerà!". Io ho seguito nuovamente il suo consiglio ma il giorno dopo non sono andato in ufficio. Mi sono appostato e ad una certa ora ho visto entrare un uomo a casa mia. Ho aspettato qualche minuto e poi sono rientrato. Ebbene mia moglie era a letto con questo uomo. Allora non ci ho più visto. Mi sono avvicinato al comodino, ho aperto il cassetto, ho fatto per prendere la pistola ma mia moglie si è buttata piangente ai miei piedi dicendomi: "Non lo fare, Gennaro, abbiamo due figli. Vai al bar, prendi un caffè, vedrai che ti passerà!".
A questo punto il dottore, seccato, interrompe il cliente per dirgli:
- Guardi signore... da me può avere tutta la solidarietà come uomo e come marito ma, mi dica, in veste di medico, da me cosa vuole?
E l'uomo:
- Vorrei sapere... non è che tutti questi caffè mi faranno male?

. BachecaWeb . Bookmark and Share

giovedì 10 giugno 2010

Una suora che aveva il singhiozzo va dal medico

Una suora che aveva il singhiozzo va dal medico e dice al dottore che soffre di questo disturbo che non le passa .. Il dottore la visita e
poi le dice: "Lei è incinta".
La suora torna al convento e raccontata tutto alla Madre
superiora che, il giorno seguente, si precipita dal medico: "Dottore, come
...ha potuto dire una cosa del genere a una suora?".
E il dottore: "E' stato per farle paura, in modo che
il singhiozzo sparisca".
E la Madre superiora: "Quello che si è preso paura è il vescovo che si è gettato
dalla torre".

. . . . . . Bookmark and Share

Un uomo che lavora all`estero scrive alla moglie

Emigrante

Un uomo che lavora all`estero scrive alla moglie:

Tesoro, questo mese non posso mandarti il mio stipendio, quindi ti mando 100 baci.
Sono sicuro che mi capirai, tu sei il mio dolce tesoro.
Tuo marito.

La moglie gli risponde:

Tesoro ancora piu` dolce, grazie per i 100 baci, ti indico come li ho spesi
1. Il lattaio ha accettato 2 baci per il latte di un mese
2. L`esattore dell`Enel ha accettato solo dopo 7 baci
3. Il padrone di casa passa ogni giorno a prendersi 2 o 3 baci al posto dell`affitto
4. Il proprietario del supermarket non ha accettato baci, cosi` gli ho dato altri articoli.........
5. Altre spese 40 baci.

Non ti preoccupare per me, mi rimane un saldo di 35 baci che spero mi possano bastare per arrivare alla fine del mese.
Dovro` organizzarmi cosi` anche per il prossimo mese? Ti pregherei di avvisarmi!
La tua adorata mogliettina.



. Vuoi essere sexy? Clicca qui! Sexylingerielasvegas . .  . Bookmark and Share

FRASI RACCOLTE DAI DIPENDENTI DI UN NEGOZIO TV ...

FRASI RACCOLTE DAI DIPENDENTI DI UN NEGOZIO TV


- Scusi mi sa dare spiegazioni sui televisori spiaccicati tipo computer a rullocompressore?
- Scusi ma quelli sono a specchio?
- Avete il mouse a pistolini con attacco a baionetta? (Porta seriale)
- Scusi, vorrei un lettore dvd da incasso.
- Scusi ma quei televisori sono al plasma? - Buongiorno, si sono al plasma... – Ma plasma umano?
- Ho un lettore dvd della Grundig che mi squaglia l'immagine... che devo fare?
- Scusi avete il cavo dell'antenna tirabile? (prolunga antenna)
- Mi scusi avete mica le macchinette per pulire le scarpe classiche quelle che stanno in piedi da sole...
- Mi scusi ma per vedere il secondo tempo del film devo girare il dvd dal lato B?
- Mi scusi ma come sono gli schermi liquidi? Ogni tanto vanno rinfrescati?
- Scusi vorrei i dischi per il registratore laser. (dvd-recorder)
- Scusi, avete per caso le pantofole a presa multipla con interruttore?
- Scusi, questo cavetto è maschio-maschio, quindi è gay...
- Scusi ma qui ci metto il cavo collassiale? (rf out)
- Scusi ma per il satellitare senza parabola ci vuole la parabola?
- Scusi ma il satellitare da terra? Mi saprebbe dare informazioni?
- Scusi ho visto alla radio uno Sharp Acquos nuovo modello, qual è?
- Scusi mi avete i dvd extraterrestri?
- Mi scusi dove si fa la radiazione? (rateizzazione)
- Scusi avete penne stilografiche che registrano?
- Scusi avete mangiacassette digitali?
- Telefonata: Scusi parlo con i televisori?
- Scusi ma di cuffie che reggono gli orecchi avete solo queste?
- Ma i vontolatori in che zona sono?
- Scusi avete l'elenco dei canali dei numeri?
- Scusi ho un televisore che a un tratto ha smesso di funzionare! - Quando lo ha acquistato? - Mah... nel 1979!
- Scusi avete il deumidificatore digitale terrestre?
- Scusi ma le lavastoviglie da incastro dove sono?
- Scusi ma questo è un televisore a nove sedicioni? (16:9)
- Scusi, ma con questo decoder se lo spengo vedo lo stesso?
- Scusi in do' ce l'ha 'i vvortice da pavimento?
- Scusi ma articoli da giardinaggio ne tenete?
- Scusi ma i televisori al plasma sono quelli che se si toccano si muovono e gli lcd sono con il vetro dietro?




 . BachecaWeb . Bookmark and Share

lunedì 7 giugno 2010

Gli orgasmi .....

Gli orgasmi

L`orgasmo dello scapolo è il breve istante che separa il desiderio di possederla dal pensiero di doverla riaccompagnare a casa.

L`orgasmo coniugale è il breve istante che separa il desiderio di possederla dal pensiero di non poterla riaccompagnare a casa.


. Vuoi essere sexy? Clicca qui! Sexylingerielasvegas


.




Bookmark and Share

Elenco blog AMICI

  • Lavoro alla Camera dei Deputati - * Quanto si guadagna e cosa fare per essere assunti .* *Nuove assunzioni alla Camera dei Deputati: * *tutto **quello che c'è da sapere* * per non farsi tr...
    1 settimana fa
  • Stefano Rodotà, grazie professore - Le abbiamo voluto bene come a un padre Si dice “padri della patria” per indicare chi ha fatto da guida. Salutando Stefano Rodotà, dobbiamo dire addio a u...
    2 giorni fa
  • Salviamo gli Oceani dalla Plastica - Salviamo gli Oceani - Basta plastica ! Entro il 2050, negli oceani ci sarà più plastica che pesci. È una vergogna. Metà della plastica la usiamo una vol...
    2 settimane fa
  • Gli Occhi sono lo Specchio dell’Anima - «Gli occhi – dice il proverbio – sono lo specchio dell’anima». L’esperienza ci dice che è una frasi di una profonda verità. Spesso (non sempre, ovviame...
    4 settimane fa
  • La SCHIAVITÙ dal WEB - *MOLTEPLICITÀ e DISSOLUZIONE* Lo dico per l’ennesima volta: la filosofia del pensiero plurale non ha niente a che fare con il relativismo e con lo sce...
    20 ore fa
  • MAGNESIO - MAGNESIO: il minerale che aiuta a curare quasi tutto E’ lo scarto del sale, ma è indispensabile per l’attività di oltre 300 enzimi e svolge un ruolo fonda...
    3 settimane fa