martedì 15 dicembre 2015

DONNE E CAVALIERE



Al di là dei profili di rilevanza penale, l’inchiesta barese sul giro di escort messo in piedi da Gianpaolo Tarantini ha riportato in primo piano le dame del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Ma quante sono le amiche del Cavaliere che in questi anni si sono avvicendate, a vario titolo (anche solo come invitate alle cene galanti), alle sue feste?

Il presidente innamorato delle donne. Serialmente, ma non importa. Oltre che a Ruby il soprannome «rubacuori» calza anche a Silvio. Chi pensa che le olgettine, le parlamentarine, le ragazze di Arcore e di palazzo Grazioli, siano delle arrampicatrici in cerca di schermi tv e assegni, se ne faccia una ragione.

Lo avrebbero adorato anche se al posto del doppio petto blu di Caraceni avesse avuto una tuta blu da benzinaio? . Molte di loro parlano d'amore, e non è solo Nicole Minetti a farlo nell'aula del Tribunale. O Francesca Pascale, first girl in carica, colei che oggi è temuta nelle stanze del potere Berlusconiano. Chi deve subire l'effetto zarina, si arrende: «Quando il presidente si innamora...». E il fatto è che è sempre innamorato.

Difficile tenere i conti dopo (e durante) Veronica, la seconda moglie che oggi si gode i 100mila euro al giorno garantiti dalla separazione legale.
Insieme alla Minetti, una folla. Ci sono state escort, ospiti disponibili a feste mascherate, amiche, mantenute a vario titolo. E poi le «innamorate». Prima fra tutte l'ape regina, Sabina Began, sospettata di essere la grande organizzatrice dei party a palazzo Grazioli.

Il tatuaggio sulla caviglia parla chiaro: «L'incontro che mi ha cambiato la vita: SB». «Io lo amo, adoro Berlusconi e voglio che sia felice», raccontava. Difficile non adorare chi ti ha sistemato per la vita, come spiegavano Tarantini e Lavitola in una telefonata intercettata dalla procura di Napoli: «Se vedi la sua casa dici non è possibile perché sembra la casa di Onassis».
Anche di Roberta Bonasia, di Nichelino, miss Torino anni fa. Passione svelata da una telefonata intercettata tra Emilio Fede e Lele Mora: «Roberta Bonasia ha preso possesso di tutto. Pretende tutto. Lui è preso...». E anche papà Bonasia era favorevole: «Magari fosse vero». Perché anche i padri non sono più quelli di una volta. Ma quella con Roberta è una storia interrotta e dall'entourage del presidente spiegano: «Lui non era pronto».

I requisiti per piacere a Berlusconi sono in fondo sempre gli stessi: corporatura esile e forme al posto giusto, carattere vivace e aperto alle esperienze. Le candidate giudicate idonee al ruolo sono state tante, e molte sono rimaste sul libro paga del presidente. E non pensate male, era necessario ricompensare il fatto che con lo scandalo bunga bunga avessero perso onore e lavori.

Nel librone delle favorite - saltando il capitolo under 18 Ruby e Noemi Letizia (niente sesso per carità) - troviamo Patrizia D'Addario, Barbara Montereale, Maristel Garcia Polanco, Barbara Faggioli, le gemelle Eleonora e Imma De Vivo. Solo per citarne alcune.

E adesso lei, Francesca, che in pochissimi anni da ballerina di «Telecafone» è diventata prima presidente del comitato «Silvio ci manchi», poi consigliera provinciale, fino all'endorsement sentimentale di Silvio: «Sì, è ufficiale, sono fidanzato. È una ragazza bella fuori e dentro, dai solidi principi morali, dalla grande allegria».

E così Francesca è stata presentata in famiglia, fa jogging insieme a Daniela Santanchè, va a fare shopping scortata dai body guard, con un'alzata di sopracciglio sottolinea ospiti graditi e meno. Lui sembra pacificato: «Abbiamo "solo" 49 anni a separarci. Ma lei mi vuole bene e io la ricambio».


Tutte con un sogno nel cassetto: diventare famose al fianco di uno degli uomini più potenti d'Italia. Sono le "papi girls" che in questi anni hanno fatto la loro comparsa a fianco di Silvio Berlusconi: ad alcune è stata attribuita una storia vera e propria, per altre la presenza nella vita del Cav è emersa solo per via delle carte giudiziarie. Su tutte la ha avuto la meglio Francesca Pascale che si è conquistata il ruolo di "fidanzata ufficiale" con tanto di annuncio pubblico da parte del leader del Pdl in diretta televisiva da Barbara D'Urso alla fine dell'anno scorso.

La consigliera provinciale azzurra è riuscita a sbaragliare la concorrenza di un esercito molto agguerrito e corposo: il settimanale "Oggi" a marzo del 2012 aveva contato 130 ragazze, giovani e giovanissime, rosse, more e bionde che avrebbero fatto carte false per sistemarsi definitivamente a casa Berlusconi. Tra tutte Sabina Began, soprannominata l'Ape Regina che non ha mai fatto mistero del suo amore per il Cav, che si è fatta tatuare sulla caviglia le iniziali di lui accompagnate dalla frase "L'uomo che mi ha cambiato la vita", e Nicole Minetti che durante l'udienza in Tribunale del processo Ruby, ha fatto la sua dichiarazione d'amore a Silvio.

Sulla stessa linea Barbara Guerra che ha difeso a spada tratta Berlusconi spiattellando al mondo il sentimento che la lega a lui. E ancora: Evelina Manna che descrive Berlusconi come un uomo tenero e romantico, che si addormenta "a seggiolina", "abbracciato" con lei e la "mentina in bocca"; Darina Pavlova che fece coming out nel 2012 raccontando la storia di otto anni ("fu vero amore") prima sbocciata con una notte di fuoco a Washington; e Katarina Knezevic, Miss Montenegro, entrata a 18 anni alla corte di Arcore che per tre anni si autoelesse fidanzata ufficiale di Berlusconi: "Sono ancora innamorata di Silvio, come e più del primo giorno. Mi sento distrutta, ma so che vincerò", aveva dichiarato al Fatto quando ancora pensava di poter insidiare il trono della Pascale. Poi ci sono Noemi Letizia, Patrizia D'Addario, Maria Ester (detta Marystelle) Garcia Polanco, Barbara Faggioli, Eleonora e Imma De Vivo (definite da Berlusconi 'un amuleto'), Alessandra Sorcinelli, Elisa Toti, Iris Berardi, Raissa Skorkina, Raffaella Fico, Miriam Loddo.

Poi c'è Ruby di cui, ormai, si è detto e scritto tutto.

L’ultima, come sappiamo, è Francesca Pascale: nata a Napoli, quartiere Fuorigrotta, il 15 luglio 1985, fondatrice del club “Silvio ci manchi”, ex volto di Telecafone, ed è ora l’unica che entra ed esce da tutte le residenze milanesi e romane di Berlusconi.

Il 16 dicembre 2012, Silvio dichiarò pubblicamente di essere fidanzato con la ragazza napoletana. Ma ricostruiamo, per date, le varie tappe che l’hanno portata ad essere ufficialmente la sua compagna fissa. 5 ottobre 2006, la Pascale giovane militante di Forza Italia, lascia il numero di telefono a Berlusconi. Maggio 2009, separazione di Berlusconi da Veronica Lario, e la Pascale cerca di farsi avanti (lui che le risponde “non posso darti il futuro che ti meriti”). Natale 2011, primo grande passo verso il fidanzamento: la decisione della Pascale di stargli comunque vicino, malgrado le sue frequentazioni con le varie donne.

Prima uscita pubblica, fine novembre 2012, tribuna dello Stadio San Siro, Silvio e Francesca mano nella mano per assistere a Milan-Juventus. Poi, famosa la foto scattata alla stazione Termini, gli ultimi giorni di dicembre, con la coppia che scende dal Frecciarossa mano nella mano. Dopo, quella diffusa a gennaio, intorno al tavolo di casa apparecchiato per il pranzo di Natale. Ma pare proprio che sia stata la sera del 10 gennaio, in quei festeggiamenti a Palazzo Grazioli, dopo puntata la puntata di AnnoZero di Santoro dove Berlusconi andò ospite, a far sì che la Pascale traslocasse definitivamente nelle sue dimore. E le altre tutte fuori.

Poi, ci sono state le elezioni, e lei sempre nell’ombra, ma presente: presenza fissa, ma senza essere messa in mostra. Fino all’estate scorsa, quando a inizio agosto, in quel comizio sotto il palco fuori da palazzo Grazioli, lei si è fatta fotografare, e intervistare (nel settimanale di famiglia, Chi, si è parlato di un amore solido e grandioso), molto sicura di sé nel ruolo di donna ufficiale di Berlusconi: sempre un passo indietro, affettuosità mai esibite, e in quei giorni entra in scena anche il cagnolino Dudù. A fine settembre, infine, l’intervista a Vanity Fair, in cui la Pascale dice “Berlusconi mi deve solo dire sì”.



Ma c’è ancora qualche donna che riesce a restare nel cerchio magico della Pascale, anche se poche. Si tratta di amicizie potenti, che puntellano la sua presenza vicino al grande boss. La prima è proprio Marina Berlusconi: questo è il vero colpo da 90, nessun’altra si è mai fatta fotografare con lei, a dimostrazione dell’appoggio indiscusso della famiglia. Al secondo posto c’è Maria Rosaria Rossi, senatrice (divenuta celebre per essere stata intercettata al telefono con Emilio Fede. Lui: “Ho anche due amiche mie…”. E lei: “Che palle che sei… quindi bunga bunga, 2 di mattina, ti saluto…”). Lei è una delle amiche fidate, insieme, a Barbara Saltamartini (deputata Pdl alla Camera, una di quelle che l’ha difesa dopo le uscite della Bonev), Jole Santelli (sottosegretaria al Lavoro e alle Politiche Sociali, che definisce il cerchio magico “siamo soltanto amiche”), Micaela Biancofiore (che disse della loro relazione: “è amore puro”), Nunzia de Girolamo (ministro delle Politiche agricole), la senatrice Maria Rizzotti, e Alessia Ardesi detta “la dama bionda”.

Le frequentazioni delle altre, invece, vanno invece via via affievolendosi. Luoghi off limits le dimore di Berlusconi, sia per le aspiranti attrici, showgirl, modelle in cerca di qualcosa, sia per le altre donne della politica (a partire dalla deputata Daniela Santanchè, che dopo il fidanzamento tra Berlusconi e la Pascale, le sue visite a Palazzo Grazioli si sono diradate; per arrivare alla Brambilla o alla Carfagna).

Per quel che riguarda il mondo esterno alla politica, i gironi nelle quali si muovono queste ragazze, sono due: quello milanese e quello romano. A seconda degli spostamenti del capo, loro partivano per le diverse destinazioni: Villa San Martino o Palazzo Grazioli. Per alcune, quelle frequentazioni dovevano essere una porta per sfondare nel mondo dello spettacolo, per altre servivano solo per aiuti economici, per altre ancora per l’apertura di attività commerciali, o acquisto di immobili. Dopo l’arrivo della Pascale, molte di loro non hanno più avuto contatti con l’ex Premier. Il processo di primo grado (capitolo Ruby) si è concluso con la condanna a sette anni per Berlusconi, ritenuto colpevole di concussione e prostituzione minorile: le tre giudici hanno chiesto alla procura di procedere a carico di una lunga serie di testimoni che avrebbero detto il falso, tra questi molte ragazze: Eleonora e Concetta De Vivo Marysthell Polanco, Raissa Skorkina, Roberta Bonasia, Michelle Coincecao, Barbara Faggioli, Lisney Barizonte, Joana Visan, Cinzia Molena, Marianna Ferrara, Manuela Ferrara, Miriam Loddo, Joana Arminghioali, Francesca Cipriani. Sono andate in aula a dire sotto giuramento che le feste di Arcore erano solo cene eleganti. Ma hanno anche ammesso di aver ricevuto regali, auto, case e una paghetta di 2.500 euro al mese che continuano a incassare ancora adesso.



Barbara Guerra (nata il 16 maggio 1978 a Mariano Comense, Como) è una showgirl e l’ex fidanzata del calciatore del Milan Mario Balotelli. Fa parte del gruppo storico del bunga bunga, ex-olgettina, e papi girl. La foto dal cellulare di Barbara più famosa è con lei vestita da poliziotta, con un’aderente uniforme, e aveva dichiarato “Silvio utilizzava questo per sculacciare me, in quelle notti”. Molto attiva sui social network, dopo che la Pascale ha iniziato a fare piazza pulita intorno a Berlusconi, e a dichiarare di essere la sola fidanzata, ottobre 2013 ha scritto su twitter: “BarbarWue wue e’ arrivata Pascall a fare pulizia..! Maaaacaaaandoculo finta signora Di Sto cazzo monnezza Sei e monnezza rimani a vita!cessa falsa”, e poi ancora: “Silvio ha fatto ripulire Napoli Dalla monnezza e Durante la raccolta differenziata si e’ portato a marciore , ops Arcore la scrofa de pascal. E non dico questo per invidia,io ho la mia vita.solo che mi fa schifo Sta finta sig.ra, peggio delle latinoamerica..tu vuoi solo I suoi soldi”. Ora dice di essere serenamente fidanzata, e posta continuamente foto dai posti di vacanza.

Francesca Cipriani d’Altorio (nata il 7 marzo del 1984, a Popoli, in Abruzzo), lei ha ammesso che era ad Arcore il 19 settembre 2010, durante una di quelle notti bunga bunga. La procace ragazza del “Grande Fratello” aveva inviato un sms ad un’altra ragazza che diceva: “tutto è ok. Mi ha dato un braccialetto d’oro e ogni ragazza ha ricevuto duemila euro… Ero sicuro che l’avrebbe fatto”. Partecipa poi anche a “la Pupa e il Secchione”, passa alla cronaca per grandi litigi animati, in cui finisce sempre all’ospedale: prima con Lele Mora e per ultimo con il fidanzato (risalente a settembre 2013). Vive a Lozzo Atestino, con l’ex tronista Marco Pavanello.

Maria Esther Garcia Polanco, in arte Marysthelle (nata il 23 dicembre 1980, Repubblica Dominicana) , è una delle poche ragazze che hanno ammesso di aver dormito con il Cavaliere. Emilio Fede considerava “pericolosa” la ragazza dominicana, poiché della droga e un coltello sono stati trovati nella sua auto. Era fidanzata con Ramirez Della Rosa, condannato per 8 anni, accusato di spaccio di droga, e diversi chilogrammi di cocaina sono stati trovati nella residenza dell’Olgettina. Della Rosa è stato trovato anche alla guida di un’auto di proprietà di Nicole Minetti. Da novembre 2011 Marysthelle è ancora sul libro paga di Silvio, che riceve un importo mensile di denaro (2500 euro), così come tutti i membri dell’ esercito del bunga bunga. Ora vive in Svizzera, con il marito Westher Molteni, giocatore di basket del Lugano Tigers, e aspetta un figlio da lui.

Barbara Faggioli è sarda (nata nel 1986, a Cagliari). Silvio Berlusconi non ha mai esitato a darle una mano quando era in difficoltà, e le ha offerto l’opportunità di lavoro all’interno del suo regno televisivo. Ha partecipato a vari programmi televisivi: Camera Cafè (Italia 1), lo Show dei Records (Canale 5) e un paio di fiction su Rai 2. Il piano di Silvio era di farle fare la sua corsa per un posto nel consiglio comunale di Milano. Nel frattempo è stata reclutata nell’esercito del bunga bunga. Dialoga spesso con la Minetti (famoso il messaggio “mi rimangono mille euro, devo far cassa”, risalente al maggio 2012). Ora è fidanzata con il cestista Danilo Gallinari.

Barbara Matera (nata il 9 dicembre 1981 a Lucera, provincia di Foggia), ha studiato – per qualche tempo – Scienze della Formazione, ma non si è laureata mai. Europarlamentare. Ha partecipato al concorso di bellezza Miss Italia, nel 2000, ma non ha fatto la finale. E’ apparsa in film, serie TV, programmi TV, fino a quando Silvio Berlusconi ha deciso di cercare “volti giovani, facce nuove, per rinnovare l’ immagine d’Italia e del Popolo della Libertà”, e aveva scommesso su di lei. Di lei, Silvio ha detto: “Lei ha una laurea in Scienze Politiche, Letta me l’ha suggerita: lei è fidanzata con il figlio di un prefetto suo amico”. Secondo Marco Travaglio, da agosto 2007 a marzo 2008 ha ricevuto tre bonifici da Silvio, per un totale di € 95.000 ( £ 78.500 , $ 127.000). Il suo modello politico è Mara Carfagna.

Raffaella Fico (nata il 29 gennaio 1988 a Cercola, provincia di Napoli). Proviene anche lei dal “Grande Fratello”. Raffaella nel settembre 2008 (quando aveva 20 anni) aveva dichiarato che stava mettendo all’asta la sua verginità, con l’obiettivo di guadagnare € 1.000.000. Ha preso parte ai bunga bunga di Villa San Martino. Poi divenne la fidanzata di Mario Balotelli  Nel luglio 2012 era incinta, e il 18 dicembre 2012 ha dato alla luce Pia, che ha voluto con il test del DNA dimostrare essere figlia di Balotelli (i continui dialoghi tra i due, sulla figlia, sono su molti media). Ha dichiarato che in caso di vittoria del Napoli di Campionato o Champions farà uno spogliarello in piazza del Plebiscito. Ha ottenuto una casa di proprietà da Berlusconi, dove vive.

Nadia Macrì, nasce nel 1984, è una delle poche ragazze che hanno dichiarato di fare sesso con Berlusconi, quando era primo ministro, nel novembre 2010. Nadia ha anche detto di aver visto Berlusconi fare sesso con altre donne, in una vasca idromassaggio. Lei è una escort professionista. Nell’estate del 2012 poteva essere ammirata mentre si spogliava nelle discoteche della Riviera Adriatica. Il 19 gennaio 2013, nel programma di Radio24 ha detto: “Berlusconi ha grande abilità a letto, mi manca molto”. Recentemente ha iniziato la carriera di attrice porno. Ha recitato nel film “Bunga Bunga 3D”.

Roberta Bonasia (nata nel 1984, a Nichelino, in provincia di Torino), è stata una delle fidanzate di Silvio Berlusconi (nel gennaio 2011, dopo la separazione dalla moglie Veronica Lario, quando aveva detto di avere una relazione stabile con una donna, lei è stata la più sospettata: ad avvalorare questa tesi, la telefonata tra Lele Mora e Emilio Fede, in cui parlavano di lei come la sua “favorita”). Finalista di Miss Italia a Salsomaggiore, ma non vincitrice. Dopo le intercettazioni del maggio 2012, in cui Roberta e Silvio parlavano assiduamente, esce di scena.

Imma e Eleonora De Vivo, sono le due gemelle showgirl napoletane, alle quali Berlusconi ha pagato l’affitto in via Olgettina, e frequentatrici delle feste di Arcore per 6000 euro a serata. A luglio dell’anno scorso Imma ha dichiarato: «Adesso non svolgo alcuna attività, ho avuto di recente degli aiuti da Berlusconi, tre bonifici, due da 15 mila e uno da 30 mila euro». Sono state concorrenti dell’Isola dei Famosi, nella scorsa edizione.

Joana Visan, nata in Romania il 29 maggio 1987, abitante a Milano in via Olgettina 65. Con un record personale di 53 presenze accertate nella villa di Arcore solo nei primi sette mesi del 2010, Annina contendeva a Nicole Minetti, quando era consigliere regionale della Lombardia, la palma di favorita del premier. Famosa la sua frase: “Silvio Berlusconi rideva di più quando mi travestivo da Boccassini che da Obama. Gli piaceva come interpretavo il personaggio”.

Nicole Minetti, nata a Rimini (l’11 marzo 1985). Igienista dentale preferita di Silvio Berlusconi, la showgirl aveva il sostegno di Roberto Formigoni (presidente della regione Lombardia), e divenne consigliere regionale nel 2010. Nell’ottobre 2012 si dimise. E si esibì in una sfilata in bikini per la sua linea di moda. Nicole Minetti era molto affezionata a Silvio (aveva anche dichiarato che lei era la sua fidanzata, per difenderlo), ma poi qualcosa si è rotto, per non essere stata sufficiente difesa nell’indagine Ruby-gate. Era tra gli organizzatori delle serate bunga bunga – e con l’accusa di “compiere atti sessuali per soldi” – il 31 maggio 2013 i pubblici ministeri hanno chiesto una condanna a 7 anni, insieme a Lele Mora e Emilio Fede. Nicole è stata condannata per 5 anni il 19 luglio 2013, con l’accusa di favoreggiamento della prostituzione di adulti (una delle accuse minori, sono cadute le accuse principali). Vive a Ibiza, ma dice di volersi trasferire in America.



Sabina Beganovic, 39 anni, al secolo Sabina Began, attrice: l’Ape regina, o Bunga Bunga (a Sky disse che era la «responsabile» dei festini di Berlusconi e che si chiamavano così per via del suo soprannome). L’8 maggio 2012 annunciava: «Mi sono innamorata di Berlusconi, voglio un figlio da lui». Ad agosto che era incinta di lui, e poco dopo di aver avuto un aborto spontaneo. A giugno 2013 esce articolo su Repubblica, in cui si dice che il silenzio successivo e la sua sparizione dalla scena, è stato pagato con un bonifico di 1milione e 400mila euro accreditato sul suo conto (sul conto della società di cui lei detiene il pacchetto azionario al 100% e che non ha altri dipendenti), e con cui è stata comprata una casa nel rione Monti a Roma, in via Baccina, dove vive. Ora è stata risarcita, con un ingaggio dalla Infront Sport & Media con l’invidiabile stipendio di 370 mila euro all’anno. Ha detto: “Mi occupo degli sponsor del Milan, mi ci ha messo Berlusconi, mi doveva qualcosa”.

Katarina Knezevic (nata nel 1991) è una modella montenegrina, e vincitrice del concorso di Miss Montenegro. Il 2 ottobre 2011 ha raccontato al “Fatto Quotidiano” dell’anello di fidanzamento che le avrebbe dato Silvio Berlusconi (poi smentito dal suo avvocato). Katarina Knesevic ha una sorella gemella, Kristina, entrambe frequentatrici delle dimore di Silvio, e alloggiate in via Olgettina. Silvio, il 24 maggio 2009, allo stadio Olimpico per l’addio al calcio di Paolo Maldini, se le porta in tribuna autorità accanto a lui. Secondo le intercettazioni del gennaio 2010, Nicole Minetti ha detto di lei: “è una scappata di casa, una zingara”. Dicembre 2012, quando Berlusconi dichiara di essere fidanzato con la Pascale, Katarina in un’intervista al Fatto, dice di essere sicura che Silvio invece sposerà lei, e che con la Pascale ci sta solo “per contratto, per campagna elettorale”, e che loro si sentono sempre. Lei è la donna alla quale Silvio diceva “ti amo” al telefono, anche secondo la Bonev. E’ la più agguerrita, e l’ultima in ordine di tempo, ad aver frequentato Berlusconi, prima dell’arrivo della Pascale.

Il suo vero nome è Dragomira Boneva, in arte Michelle. È un’attrice e produttrice. Ha partecipato alle cene che prevedevano “toccatine e dopocena”, nel 2012 è stata a letto con il premier – sostiene – per ottenere un contratto con Mediaset (per la fitcion “Donne in gioco”), e dice di aver avuto una relazione anche con la fidanzata di Silvio, la Pascale. Questo racconta a Servizio Pubblico, giovedì scorso, Michelle, che dice di sentirsi come una “pentita della società”: non sfonda come attrice (è Berlusconi stesso a dirglielo),  e non ottiene altri contratti, così decide di dare la sua versione dei fatti da Santoro.

Evelina Manna (nata il 7 luglio del 1972) è un’attrice nata a Roma di origini pugliesi, la cui partecipazione ad una serie TV è stata voluto direttamente da Silvio Berlusconi , con richiesta ad Agostino Saccà, in una famosa telefonata del giugno 2007 (un scambio di favori). Evelina Carmela (questo è il suo nome completo), nella sua intervista a GQ nel 2011, aveva raccontato di essere la vera amante di Berlusconi, e la stessa storia l’ha raccontata a PlayBoy, intervista corredata da un servizio fotografico in topless. Nel gennaio 2012 racconta a Oggi che tra lei e Berlusconi c’è un rapporto diverso, non legato al sesso, ma all’addormentarsi insieme abbracciati “a seggiolina”. Ora ha cambiato vita, fa la produttrice (la sua casa di produzione si chiama Moody Production), l’ultimo film prodotto è “Let’s fall in love” firmato da Pappi Corsicato. Fa parte del giro romano di Berlusconi di vecchia data.

Guarda che hanno tutto per pagarsi tutto da sole queste qua, eh. Perché hanno già avuto, sono foraggiatissime». Cosa intende Silvio Berlusconi quando il 17 ottobre 2008 pronuncia queste parole al telefono con l'imprenditore Gianpaolo Tarantini riferendosi alle sue ospiti a Palazzo Grazioli? Che le aveva retribuite per le loro prestazioni sessuali, come ritengono i pm? O, come sostengono i suoi difensori (il deputato Francesco Paolo Sisto e il senatore Niccolò Ghedini), che in realtà nell'allora premier c'era la "non consapevolezza dell'attività di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione" svolta da Tarantini in suo favore?

Prima di acclararlo ci vorrà il permesso di Montecitorio, alla quale il gup Rosa Anna Depalo ha spedito la richiesta di usare 73 intercettazioni captate fra i due (Berlusconi all'epoca dei fatti era deputato). Si inizia il pomeriggio di mercoledì 16 settembre, quando la Giunta delle autorizzazioni della Camera, presieduta da Ignazio La Russa, comincerà a esaminare il fascicolo.

L'uso di tutte le telefonate è stato chiesto dalla difesa di Berlusconi (solo per 16 l'utilizzazione è stata avanzata anche dai pubblici ministeri), convinta di poter dimostrare così l'innocenza dell'"utilizzatore finale", accusato assieme a Valter Lavitola di aver indotto Tarantini, grazie a 500 mila euro di elargizioni, a mentire sulla natura delle "cene eleganti" e sul pagamento delle ragazze in cambio di rapporti sessuali. Del resto, a tavola c'erano «persone che possono far lavorare chi vogliono», come rammentava Berlusconi al telefono, dei «vecchietti che però hanno molto potere» e quindi le giovani dovevano avere «l'idea di essere di fronte a uomini che possono decidere del loro destino».

Ma non c'è solo questo. Dieci telefonate vertono sui contatti avviati da Tarantini, grazie ai buoni uffici del presidente del Consiglio, col capo della Protezione civile Guido Bertolaso e il presidente di Finmeccanica Pier Francesco Guarguaglini nella prospettiva di ottenere appalti e commesse. A conferma di quanto il rapporto fra Tarantini e Berlusconi fosse diventato un "sistema" che prevedeva utilità reciproche. Per avere un'idea di quale fosse la principale preoccupazione del leader azzurro, però, basta guardare le cifre: su 73 telefonate, ben 62 riguardano l'organizzazione delle cene a Palazzo Grazioli. Non a caso, scrive il gup, questa "evidente preponderanza numerica consegue ragionevolmente alla molteplicità dei convegni organizzati da Tarantini in favore di Berlusconi, conducendo presso di lui le donne delle quali sfruttava la prostituzione".

Il filone barese del processo sulle escort - iniziato nel 2011 e fermo da un anno all'udienza preliminare - sta conoscendo un iter assai travagliato, fatto di continui rinvii: ora per acquisire i verbali e la trascrizione delle telefonate di Tarantini agli atti del processo napoletano (14 novembre 2014), ora per il legittimo impedimento degli avvocati di Berlusconi, impegnati una volta per eleggere il Capo dello Stato (31 gennaio 2015) e un'altra per la chiusura campagna elettorale per le regionali (29 maggio). E adesso la richiesta alla Camera di usare le intercettazioni.

Difficile prevedere quanto ci vorrà per avere un responso. In teoria, essendo stata la stessa difesa di Berlusconi a chiedere l'acquisizione delle telefonate, convinta così di dimostrare la sua innocenza, i tempi potrebbero (e dovrebbero) essere relativamente rapidi. Al tempo stesso, non è escluso l'esatto contrario, e cioè che passeranno settimane e settimane prima di giungere a una decisione. Già, perché questo stallo cristallizza la situazione e impedisce il rinvio a giudizio dell'ex premier.



Abbiamo creato un SITO
per Leggere Le Imago
Poni una Domanda
e Premi il Bottone il
Sito Scegliera' una Risposta a Random
Tra le Carte che Compongono il Mazzo
BUON DIVERTIMENTO
gratis

PER TABLET E PC

LE IMAGO
.

 ANCHE

PER CELLULARE


NON SI SCARICA NIENTE
TUTTO GRATIS


DOMANDA
CLIK
E
RISPOSTA

FAI VOLARE LA FANTASIA 
NON FARTI RUBARE IL TEMPO
 I TUOI SOGNI DIVENTANO REALTA'
 OGNI DESIDERIO SARA' REALIZZATO 
IL TUO FUTURO E' ADESSO .
 MUNDIMAGO
http://www.mundimago.org/
.

.

Nessun commento:

Posta un commento

Eseguiamo Siti e Blog a prezzi modici visita: www.cipiri.com .

Elenco blog AMICI

  • REDDITO di INCLUSIONE - *REDDITO di INCLUSIONE: * *CHE COSA E’ e a CHI SPETTA* *Approvata una misura di sostegno alle famiglie sotto la soglia* *di povertà. A ciascun nucleo aven...
    2 settimane fa
  • Numeri Identificativi per la Polizia Italiana - Codici Identificativi sulle Divise della Polizia Guadagnare tempo. Appellarsi a qualsiasi iter e cavillo legislativo pur di non far giungere il provvedim...
    2 settimane fa
  • M'illumino di meno 2017 - Il 24 febbraio 2017 torna M’illumino di Meno, tredicesima edizione. Caterpillar è in diretta dalle 18.00 alle 20.00 - RADIO RAI2 per seguire gli spegniment...
    2 mesi fa
  • Totò conobbe Pasolini - *Totò conobbe Pasolini* Roma, la città eterna, era il fondale dell’incontro tra Totò e Pasolini. Totò, o meglio, Antonio De Curtis (l’attore sarà semp...
    6 giorni fa
  • Meglio https per il Tuo Url - *ATTENZIONE! * *Mentre sei su FB, guarda il tuo indirizzo URL in alto. * *Se vedi "http:"invece di "https:" allora tu NON hai una sessione protetta e può ...
    1 settimana fa
  • Perché l'olio di palma fa male - Leggere tra gli ingredienti di un alimento confezionato il nome di un olio vegetale rassicura e lascia che l'assonanza vegetale-naturale-salutare faccia ...
    1 settimana fa